Italiano di 62 anni ucciso in Thailandia

Un 62enne originario di Chiavenna (Sondrio), Giuseppe De Stefani, è stato ucciso, smembrato e dato alle fiamme tre giorni fa in Thailandia. Lo ha concluso la polizia della provincia di Phichit, identificando un tatuaggio sulla gamba parzialmente bruciata, che è stato confermato da un testimone come corrispondente con quello dell'italiano. La polizia è sulle tracce della thailandese Rujira Eiumlamai, 38 anni, ex moglie di De Stefani, e del suo amante francese. La polizia ha inoltre dichiarato che l'uomo era in passato stato inserito in una "lista nera" da parte dell'immigrazione thailandese, riuscendo però a tornare nel Paese attraversando il confine con il Laos. L'uomo, pensionato, era rimasto vedovo qualche anno fa in Italia e si era trasferito in Thailandia dove un figlio aveva un'attività commerciale. Si era risposato con una donna del posto, dalla quale si era separato. "Ritornava a Chiavenna un paio di volte all'anno, dove ancora vive sua figlia", ricorda il sindaco del paese, Luca Della Bitta.

ANSA

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Buglio in Monte

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */